Segui Eutelsat Italia

Eutelsat 115 OVEST B, il primo satellite totalmente elettrico, ha iniziato l'ascesa verso l'orbita geostazionaria

Comunicato stampa   •   mar 23, 2015 15:07 CET

Parigi, 12 Marzo 2015 – Eutelsat Communications ha annunciato che, come previsto, il sistema di xeno-ioni a propulsione di EUTELSAT 115 Ovest B si è attivato, consentendo la salita dalla cosiddetta orbita di trasferimento supersincrona verso quella geostazionaria.

Il nuovo satellite di Eutelsat è stato lanciato da SpaceX lo scorso 1°Marzo.

Nei giorni successivi al lancio, EUTELSAT 115 Ovest B, un satellite di 2,2 tonnellate, è stato preparato per l’entrata in orbita a propulsione elettrica da Boeing, nelle sue strutture di El Segungo in California. Tra le altre attività chiave, il completo dispiegamento dei pannelli solari, che sono stati estratti regolarmente il 6 marzo, per un’apertura totale di 33 metri e che garantiranno una potenza energetica tale da sostenere l’entrata elettrica in orbita e successivamente l’attivazione dei payload di comunicazione.

L’entrata in orbita durerà circa 8 mesi e sarà seguita da un test di performance prima dell’ingresso in servizio commerciale, previsto per novembre 2015.

Dotato di 12 transponder in banda C e 34 in banda Ku connessi a quattro aree di servizio, EUTELSAT 115 Ovest B estenderà la copertura dei mercati americani fino in Alaska e Canada, sostituendo il satellite EUTELSAT 115 Ovest A, che opera attualmente su orbita inclinata a 114,9° Ovest. E115 Ovest B sarà dedicato in modo particolare ai servizi dati come l’accesso broadband, il backhaul mobile, le soluzioni VSAT e la social connectivity.

Commenti (0)

Aggiungi commento

Commento

By submitting the comment you agree that your personal data will be processed according to Mynewsdesk's Privacy Policy.