Segui Eutelsat Italia

[#SatCafé] E' l'ora del Super HD

News   •   giu 29, 2015 00:55 CEST

Sky oltre l'Alta Definizione

Da Frozen a Il Codice da Vinci: entro agosto più di 10 nuovi titoli in Super HD per gli abbonati Sky Italia da almeno 3 anni. E’ l’ultima tappa di una soluzione di successo pensata per rendere le immagini ancora più dettagliate e definite sfruttando a pieno le potenzialità di decoder e parabola.
Ne abbiamo parlato con Massimo Bertolotti, Head of Innovation and Engineering di Sky Italia

Come nasce il Super HD?

“Nasce dall’esigenza di migliorare ulteriormente la qualità dell’HD. In particolare, l’idea è quella di offrire ai nostri utenti un salto qualitativo che sia immediatamente percepibile ad occhio nudo e soprattutto attraverso l’hardware che hanno già a disposizione, cioè senza cambiare schermi TV e set-top-box”.

Che tipo di risultato si riesce ad ottenere?

“Il risultato è nettamente evidente rispetto all’HD. Le immagini Super HD sono più nitide, più definite e con un maggiore livello di dettaglio”.

Qual è stato il percorso tecnico?

“Il primo passaggio è stato raddoppiare la banda di trasmissione, quindi ridurre la compressione. Ma abbiamo visto che questo non era sufficiente, poiché, dopo un certo limite, l’aumento della qualità non era lineare con l’aumento della banda. Quindi ci siamo concentrati anche sui contenuti, chiedendo ai produttori un file sorgente con una qualità doppia rispetto all’HD. In questo modo abbiamo ottenuto una crescita della qualità che però non era ancora soddisfacente”.

E poi?

“Siamo andati a lavorare in mezzo alla catena trasmissiva e abbiamo pre-corretto le immagini prima della compressione Mpg4, lavorando sui difetti che si sarebbero presentati nella fase di compressione successiva. Questo per fare in modo che l’encoder, anche ad un bit rate molto elevato, eviti di introdurre l’errore”.

Perché non avete varato un canale in Super HD?

“Sostanzialmente perché attualmente il processo appena descritto non avviene in tempo reale e, dati i tempi necessari per la lavorazione, un canale lineare ne soffrirebbe. Questa soluzione è quindi pensata esclusivamente per una selezione dei contenuti che trasmettiamo via satellite e che sono resi disponibili in modalità Push Video on Demad nella sezione ‘Scelti per Te’ del My Sky. Stiamo comunque lavorando anche per un sistema di compressione real-time”.

Ciò significa che Sky pensa al varo di un canale del genere?

“Da gennaio abbiamo esteso e regolarizzato il servizio che è stato subito apprezzato dagli utenti. Quindi possiamo certamente dire che è un percorso che non si ferma qui. I tempi e i modi per step successivi sono ancora da definire”.

Commenti (0)

Aggiungi commento

Commento

By submitting the comment you agree that your personal data will be processed according to Mynewsdesk's Privacy Policy.