Segui Eutelsat Italia

​Con Eutelsat l’HD diventa ‘pop’

Post   •   mag 31, 2017 09:26 CEST

“I canali in alta definizione aumentano anche sul satellitare free. Il nostro paese capofila del trend”. L’AD di Eutelsat Italia, Renato Farina, ci racconta come sta cambiando la Tv italiana

I satelliti di Eutelsat crocevia del futuro della Tv. Può sembrare un slogan. Eppure, a 36 mila kilometri dalle nostre teste, questi strumenti spaziali stanno conducendo una vera e propria rivoluzione. Alta qualità tecnica delle immagini: è l’elemento che sta cambiando il linguaggio televisivo all’insegna di un netto miglioramento dell’esperienza di visione.

È una questione di emozioni e di fruizione ‘immersiva’, fanno notare gli osservatori. E anche il pubblico italiano se n’è accorto, come confermano diverse ricerche che ci dicono che stiamo entrando nell’era dell’Ultra HD e che in generale la qualità comincia ad orientare le scelte dei telespettatori.

Intanto, tra le nuove forme di consumo televisivo in mobilità e le tradizionali soluzioni domestiche, si staglia una certezza: cresce la consapevolezza dell’HD. Anche grazie alla proliferazione di schermi di ultima generazione, la parola ‘HD’ è sulla bocca di tutti tant’è che sta diventando un concetto ‘pop’ (in un certo senso come avvenuto per l’Mp3).

Dalle casalinghe ai giovani fino ai professionisti: ne parlano tutti perché tutti hanno ‘toccato con mano’ i vantaggi dell’alta definizione. Dal punto di vista del mercato, questo corrisponde ad una domanda di HD via via crescente a cui chiaramente segue l’offerta da parte di ciascun player del comparto.

Sul versante satellitare, sono circa 100 i canali HD italiani trasmessi in modalità free e pay su HOTBIRD, la posizione maggiormente usata per portare la TV nelle case del nostro paese. Un dato che rappresenta circa il 30% del totale degli oltre 350 canali italiani e che continua a crescere anche nel settore free, dove nell’ultimo periodo abbiamo registrato l’arrivo di 6 canali in alta definizione: una new entry e cinque upgrade dall’SD.

Insomma, dati alla mano, è dal satellite che arriva la risposta più immediata e consistente alla richiesta di alta qualità. E c’è di più. La performance italiana guida quella messa segno complessivamente su HOTBIRD. In tutto si contano oltre 1.000 canali trasmessi, con una penetrazione dell’HD aumentata dal 24% al 26% grazie all’ingresso 16 nuovi canali HD. A conti fatti più di un terzo di questi nuovi canali HD è targato Italia.

Scarica il Rapporto Video Industry 2016

Commenti (0)

Aggiungi commento

Commento